LITFIBA: addio. Ci mancherete (Recensione)

Condividi

LITFIBA
L’Ultimo Girone Tour
25 maggio 2022
Alcatraz
Milano

Voto: 8,5
Recensione di Luca Trambusti

E così i Litfiba hanno salutato anche Milano. Lo hanno fatto con due live inseriti all’interno dell’”Ultimo girone”, il tour con cui i fiorentini chiudono dopo 40 (+2) anni la loro carriera.

Un addio iniziato ad aprile e che, nella leg indoor, finisce proprio a Milano dopo i doppi live nei club di Padova, Napoli, Roma, Firenze ed appunto Milano. Seguirà poi il tour estivo (vedi sotto).

Milano ha deciso di salutare i Litfiba nel migliore dei modi, con un Alcatraz – almeno nella seconda serata –  pieno all’inverosimile, e viceversa i Litfiba hanno detto addio alla città con un concerto infuocato e appassionato.

Pelù, sempre mattatore e grande protagonista del palco, ha riversato un’energia incredibile nello show, Ghigo sempre defilato o meno protagonista “scenografico” ma micidiale alla chitarra. Con loro una rodata band che supporta e sostiene molto bene i due protagonisti (Luca “Luc Mitraglia” Martelli alla batteria, Fabrizio “Simoncia” Simoncioni alle tastiere e Dado “Black Dado” Neri al basso).

La band toscana ripercorre la propria storia con una scaletta che tocca i diversi punti dei 40 anni di carriera: da “La preda” (lato B del primo 45 giri del 1983) a “L’impossibile” singolo estratto dall’ultimo album in studio “Eutòpia” del 2016. Come al solito non dimenticano di approfondire temi politici, sociali, storici o anche personali, tipica caratteristica dei Litfiba. Ogni brano viene poi introdotto e “dedicato” al tema da parte di Pelù. Nel suo complesso la scaletta presentata (la set list “B”, quella della seconda data di ogni città, diversa dalla sera precedente) ha un andamento e una struttura classica: parte molto forte, ha una sezione centrale in cui rallenta sino alla quasi psichedelica e chitarristica “Fata Morgana”, per poi impennarsi sul finale con una devastante versione di “Ritmo#2” e un’interminabile conclusiva “El diablo”.

Anche in questo live d’addio c’è tutto il rituale del loro spettacolo: lo “scapezzolamento” su “Regina di cuori”, il microfono che rotea, l’assolo di batteria e di basso; tutto in regole e codici scritti in 40 anni di storia. Ad accompagnare lo show una produzione essenziale e scarna che ha lasciato la musica in primo piano.

Quello che è andato in scena nei club e che, con le dovute differenze, vedremo questa estate, però non è un triste addio, ma una vitale festa celebrativa in cui il coinvolgimento del pubblico è parte stessa dell’evento. Un party rumoroso, nel segno del rock e dell’energia che due “rocker” over 60 sanno come costruire e porre al pubblico. I Litfiba con la loro storia e le loro personalità hanno saputo scrivere belle pagine del rock in Italia, un rock “dinamico” e con diverse fasi ma sempre coerente a sé stesso.

I ruoli dei due protagonisti sono sempre stati ben definiti e complementari, un’unione, con i suoi alti e bassi umani, che ha saputo percorre questi 40 anni (+2) (e pause incluse) raccogliendo consensi nel “popolo” del rock nazionale senza mai strizzare l’occhio o scimmiottare altri modelli. Una schietta proposta di coerenza che soprattutto dal palco ha trovato la sua forza e massima espressività. È innegabile che Litfiba siano stati (e ancora per un po’ lo siano) una live rock band di prim’ordine. Essenziale quanto pungente.

Godiamoceli ancora per le ultime occasioni. Poi ci mancheranno

Scaletta

Eroi nel vento
Tex
La preda
Dimmi il nome
L‘impossibile
Apapaia
Sparami
Istanbul
Il volo
Fata Morgana
Spirito
Regina di cuore
Il mio corpo che cambia
Ci sei solo tu
Ritmo #2
Barcollo
Gioconda
Lacio drom (Buon Viaggio)
Cangaceiro

Bis
Pioggia di luce
Lulù e Marlene
Proibito
El Diablo

Il Tour estivo

Luglio 2022
03 luglio 2022 Legnano (Mi) – Rugby Sound Festival
09 luglio 2022 Nichelino (To) – Sonic Park Stupinigi 
15 luglio 2022 Lucca – Lucca Summer Festival
16 luglio 2022 Ferrara – Ferrara Summer Festival       
18 luglio 2022 Roma – Rock In Roma             
23 luglio 2022 Catania – Sotto il Vulcano Festival    
27 luglio 2022 Bergamo – Bergamo Summer Music   
29 luglio 2022 Villafranca (Vr) – Villafranca Festival  
30 luglio 2022 Majano (Ud) – Festival di Majano       

Agosto 2022
18 agosto 2022 Lecce – Oversound Music Festival 
20 agosto 2022 Cattolica (Rn) – Arena della Regina  
26 agosto 2022 Romano D’Ezzelino (Vi) – Ama Festival

Per acquisto biglietti; https://ticketmasteritalia.46uy.net/n167q6

SUI LITFIBA LEGGI ANCHE:

www.litfiba.net  https://www.instagram.com/litfibaofficial/  – https://www.facebook.com/litfibaufficiale/ 

Total Page Visits: 423 - Today Page Visits: 2

Condividi

2 pensieri riguardo “LITFIBA: addio. Ci mancherete (Recensione)

  • Pingback: Live report e scaletta - LITFIBA: addio. Ci mancherete - Newsic.it

  • 15/06/2022 in 09:39
    Permalink

    Ci mancheranno eccome!Ansioso di rivederli in azione a Legnano vi dico che li seguo da 32anni( El Diablo) e li ho visti dal vivo ” solo” 4 volte:Terremoto tour,Spirito tour,Infinito tour e la Reunion 2013 con Maroccolo e Aiazzi.Per me grandissimi.Finalmente il Rock parla Italiano una volta tanto!Bandidoooooooo!!!!!

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.