ALESSANDRA AMOROSO: Un’artista che sta crescendo con e per il suo pubblico. Recensione

Condividi

ALESSANDRA AMOROSO 10 TOUR
05 Marzo 2019
Pala Alpitour
Torino

Voto: 8
di Luca Trambusti

ALESSANDRA AMOROSO 10 TOUR al via da Torino

Parte da Torino il nuovo tour di Alessandra Amoroso, che segue il recente album “10” e soprattutto celebra il primo decennio di carriera della cantante, un tour che tocca TUTTE le regioni italiane.

Il palco

Quello che campeggia al Pala Alpitour è un palco di grande dimensioni che con l’inizio del concerto si illumina di luci e colori. Una struttura su tre livelli ed una lunga pedana che si protrae sul parterre del palazzetto incuneandosi tra le sedie a disposizione del pubblico.

Alessandra appare sulla parte più alta del palco e dopo le prime note raggiunge la pedana scendendo una gradinata degna del miglior Sanremo.

La scaletta
Alessandra Amoroso - 10 tour  scaletta
Colori ed immagini

L’inizio è potente, con le canzoni che suonano forti e la voce della cantante in bella mostra nella sua forza, pompata da un buon livello di volume. Il palco esplode di colori e di immagini mostrandosi ricco ed imponente ma allo stesso tempo divertente ed elegante. La Amoroso si muove con disinvoltura anche se su tacchi di buona altezza. Completo giacca pantaloni grigi su una camicetta è il sobrio abbigliamento Così, aparte piccole variazioni (piume di struzzo rosse nella terza parte al secondo cambio di outfit) sarà per tutto il concerto.

10 anni di storia da cantare

La scaletta, che ripercorre questi 10 anni di storia, è divisa in tre parti di otto brani l’una. Se l’inizio è potente e termina con un brano ritmato e gioioso, la seconda sezione è quella più intima, melodica. Qui i brani si mescolano tra loro creando una manciata di medley o mashup. Le otto tracce sono segnate da dei crescendo, con un inizio acustico per poi lasciar crescere la forza dei brani stessi. Restano comunque sempre “tranquilli” per quanto forti emotivamente.

La terza parte è robusta

L’esplosione si ha nella terza e conclusiva parte in cui la forza ed il volume della musica travolgono il pubblico portando anche un certo appiattimento nelle canzoni. In questa ultima sezione però si “allontana” anche il pubblico. Quella sinergia ed empatia che Alessandra cura particolarmente per tutto il concerto qui sembra affievolirsi a vantaggio della musica, dell’energia e della festa. Il finale è altamente ritmico quanto potente, con esplosioni di luci dal palco.

Alessandra e la “Big Family”

E’ il rapporto con il pubblico la vera chiave del successo di Alessandra. La sua “Big Family”, come la definisce, è composta da un pubblico appassionato ed amante di Alessandra, delle sue liriche, dei suoi umori, della sua semplicità e genuinità che la rende (o si rende) simile a chi l’ascolta. E’ questa empatia a restituire forza al suo personaggio, che arriva con parole d’ordine come paure, sogni, amore, vicinanza, affetto e ringraziamento eterno verso chi in questi 10 anni l’ha supportata per arrivare sino a dov’è ora.

Alessandra Amoroso Live torino
L’interazione con il pubblico

Il pubblico la ama anche per questo, la trova simile, si riconosce in lei e lei si riconosce nel pubblico: Alessandra reagisce ed interagisce con grande naturalezza sino ad arrivare alla lacrime al termine di “La Vita Di un Anno”. Ora , grazie anche alla sua condizione personale, umana di grande serenità, sta acquistando una consapevolezza che però ancora la sorprende e che sente di dover condividere, grata, con il suo pubblico, Spettacolo nelle spettacolo sono suoi fan che la amano, la spingono, partecipando sia vocalmente che emotivamente al rito collettivo; tutto in maniera spontanea, quasi commovente.

Questo è il motivo per cui il pubblico affolla i palazzetti per applaudirla, Per apprezzarla bisogna essere in questo zoccolo duro, capire che lo spettacolo non è solo musica ma anche partecipare e condividere una sorta di rito emotivo, familiare. E’ un fenomeno che va oltre l’ambito musicale sfociando nel campo dell’emotività e dell’affetto e legame artista pubblico.

Concerto piacevole

Scorrevole, piacevole, essenziale e con una bella produzione. Da questo concerto ne esce una donna più matura, consapevole, cresciuta umanamente ed artisticamente, sempre più amante del suo pubblico. In 10 anni Alessandra ha messo da parte “Sandrina”.

Total Page Visits: 630 - Today Page Visits: 1

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.