TANANAI – La musica si fa giovane e leggera (Recensione)

Condividi

TANANAI
23 maggio 2022
Fabrique
(seconda data )
Milano

Recensione di Luca Trambusti

Voto: 5,5

Dopo la non certo fortunata esibizione al festival di Sanremo 2022 intorno a Tananai si è acceso interesse e (ancor più) il gradimento del pubblico. Anche per lui vale una regola spesso applicata al festival: il successo post gara non ha relazione con la posizione raggiunta in classifica. Tananai infatti è arrivato ultimo all’Ariston e ora riempie i club. Banalmente (e senza paragoni) la stessa cosa successe a Vasco Rossi nell’82 con “Vado al massimo” divenuta poi una delle sue canzoni più celebri.

Tananai Live Milano
Tananai

Ma Tananai non è Vasco Rossi. Sia chiaro.

Il Concerto

Nel suo momento d’oro il cantautore milanese (Alberto Cotta Ramusino all’anagrafe) ha chiuso un club tour di cinque date (due a Milano) tutto sold out; lo attende ora un intenso tour estivo (19 live al momento) e già in agenda ha fissato i cinque appuntamenti per il club tour del 2023. Sarà anche ospite al concerto organizzato da Fedez a Milano in Piazza Duomo il 7 giugno 2022. Decisamente non male alla luce anche di una carriera discografica iniziata nel 2019.

Dal vivo il 27enne milanese porta quasi tutto il suo repertorio muovendosi in un territorio che mette insieme ritmo, funk, melodia e rock (la versione di “Bear grylls” ne è un buon esempio). Il suono che propone è robusto, potente basato su una chitarra che spesso si lancia anche in assoli. In concerto lo accompagnano Donald Renda – batteria, Lucio Fasino – basso, Enrico Wolfgang Leonardo Cavion – chitarre. Quindi un power trio, la più classica delle formazioni di musica rock.

Tananai durante il concerto è in perenne movimento, quasi ipercinetico, non si ferma nemmeno tra un brano e l’altro camminando sul palco e si divide tra il microfono e una consolle da DJ/producer dietro la quale si posiziona tre volte, altrettante occasioni per far ballare tutto il pubblico presente. Occorre ammettere che la sua presenza scenica non passa inosservata e che, al netto delle solite banalità tipo Ciao Milano!, che figata essere qui, oppure mi fate sentire bene etc, la sua energia è contagiosa. Più volte scende nello spazio tra palco e pubblico e arriva addirittura a percorrere tutta la platea che si apre al suo passaggio per poi cantare alle spalle di parte dei presenti.

Tananai Live Milano

Avendo avuto la fortuna/abilità di realizzare una serie di hit ogni brano è introdotto da un boato del pubblico (in tempesta ormonale) che è prevalentemente femminile e teen e sempre pronto a “filtrare” il concerto attraverso gli schermi di un cellulare per catturare video e foto a ricordo e pronte per i social. Si arriva addirittura a intonare un “Sei Bellissimo” sulla melodia del brano di Loredana Berté. Sul palcoscenico volano reggiseni.

Oltre alle sue hit Tananai si lancia in una cover/medley di Raffaella Carrà, che parte con “A far l’amore comincia tu” accompagnato sul palco dal rapper Rosa Chemical che nella successiva “Le madri degli altri” lascia il posto sul palco a Fedez come nel duetto originale.

Musica semplice

Il concerto a tratti è piacevole, ma ha anche molti limiti. Il primo è la qualità sonora. L’acustica aveva ampi margini di miglioramento, non si sentiva una parola del cantato anche perché coperto dai cori incessanti del pubblico mentre gli strumenti erano molto impastati. A parte la potenza sonora che arriva dal palco quello che non rende sono proprio le canzoni: brani facili facili, da cantare tutti insieme, presi da melodie accattivanti e vincenti ma non certo affascinanti o innovative. La sensazione è la stessa che si ha sciacquandosi la faccia con l’acqua fresca ma non fredda in una torrida giornata d’estate: un sollievo temporaneo che tuttavia, passato l’effetto di pochi secondi, lascia tutto come prima. Anche quando la melodia cede il posto al ritmo si va sul sicuro, con la consapevolezza di fare un qualcosa di facile presa su un pubblico non certo esigente. Esempio lampante il brano d’inizio, “Maleducazione” che rammenta una rilettura in “acido” di “Mamma Maria” dei Ricchi e Poveri. È, in generale, una formula musicale “acchiappa click”, oltre che “sicura”, di facile presa e per questo vincente. Il più servita da un personaggio piacente e piacevole che si sa muovere bene e che, anche, conscio del suo stato di grazia, sa “porgersi” e interpretare benissimo il suo pubblico.

Scaletta:

Maleducazione
Volersi Male
Esagerata
Calcutta
Pasta (intro Dj)
Baby Goddamn
Ichnusa
Saturnalia
Sunshine (Dj)
Bear Grylls
Sesso Occasionale
Comincia Tu (con Rosa Chemical)
Le madri degli altri (con Rosa Chemical)
10k scale
Seno sinistro
Giugno
Outro (Dj)

Bis
Sesso Occasionale
Baby Goddamn

CALENDARIO TOUR ESTIVO 2022
Giovedì 2 giugno 2022 – Livorno @ Straborgo
Venerdì 3 giugno 2022 – Cremona @ Tanta Robba Festival
Martedì 21 giugno 2022 – Bologna @ Oltre Festival
Venerdì 1° luglio 2022 – Genova @ Goa Boa Preview
Sabato 9 luglio 2022 – Caorle (VE) @ SuoniCaorle
Venerdì 15 luglio 2022 – L’aquila @ Pinewood Festival
Sabato 16 luglio 2022 – Alba (CN) @ Collisioni Festival
Venerdì 22 luglio 2022 – Marina di Camerota (SA) @ Meeting del Mare XXVI edizione
Mercoledì 27 luglio 2022 – Igea Marina (RN) – OltreaMare – Beky Bay
Sabato 30 luglio 2022 – Alghero (SS) @ Abbabula Festival
Martedì 9 agosto 2022 – Trani (BT) @ EmBi Festival
Venerdì 11 agosto 2022 – Lecce @ Oversound Music Festival
Giovedì 18 agosto 2022 – Roccella Jonica (RC) @ Roccella Summer Festival
Venerdì 19 agosto 2022 – Zafferana Etnea (CT) @ Sottoilvulcano Festival – Etna in scena
Sabato 20 agosto 2022 – Partanna (TP) @ Teatro Lucio Dalla
Giovedì 25 agosto 2022 – Empoli @ Beat Festival
Sabato 27 agosto 2022 – Romano D’Ezzelino (VI) @ Ama Music Festival
Sabato 3 settembre 2022 – Bergamo @ NXT Station

CALENDARIO TANANAI LIVE 2023
Venerdì 5 maggio 2023 – Napoli @ Casa della Musica
Sabato 6 maggio 2023 – Roma @ Atlantico Live
Mercoledì 10 maggio 2023 – Firenze @ TuscanyHall
Sabato 13 maggio 2023 – Padova @ Gran Teatro Geox
Giovedì 18 maggio 2023 – Milano @ Fabrique


Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *