DAVID BOWIE: in arrivo due nuove cofanetti con un disco inedito e materiale live. Ascolta l’anteprima

Condividi


5. BRILLIANT ADVENTURE (1992 – 2001)
TOY (TOY:BOX)

È in arrivo 5. BRILLIANT ADVENTURE (1992 – 2001), il quinto di una serie di cinque cofanetti che abbracciano la sua carriera dal 1969.

Inoltre dal 7 gennaio 2022, il giorno prima del compleanno di Bowie, vedrà la luce anche TOY (TOY:BOX), il leggendario album mai pubblicato, ora in 3CD/ 6 vinili 10”.

L’ di una serie di cofanetti che includono  1. FIVE YEARS (1969 – 1973),  2. WHO CAN I BE NOW? (1974 – 1976),  3. A NEW CAREER IN A NEW TOWN (1977 – 1982) e  4. LOVING THE ALIEN (1983-1988),  5. BRILLIANT ADVENTURE (1992 – 2001) è un box di 11 CD, un cofanetto di 18 vinili e download digitale standard.

La raccolta prende il nome dalla penultima traccia dell’album “hours..” che ha come strumento principale il Koto. Il cofanetto include versioni nuovamente rimasterizzate, con input dai produttori e collaboratori originali di una parte del materiale sottostimato e sperimentale di Bowie: BLACK TIE WHITE NOISE, THE BUDDHA OF SUBURBIA (disponibile su vinile per la prima volta in quasi 30 anni), 1.OUTSIDEEARTHLING e ‘hours…’ insieme al live album BBC RADIO THEATRE, LONDON, JUNE 27, 2000, RE:CALL 5, la raccolta di tracce non contenute nell’album, versioni alternative/b-side e colonne sonore, e il leggendario inedito TOY.

“YOU’VE GOT A HABIT OF LEAVING”(RADIO EDIT) ESTRATTO DALL’ALBUM TOY DISPONIBILE ORA COME SINGOLO DIGITALE

TOY è stato registrato in seguito alla trionfante performance di David al Glastonbury nel 2000. Bowie è entrato nello studio con la sua band: Mark Plati, Sterling Campbell, Gail Ann Dorsey, Earl Slick, Mike Garson, Holly Palmer e Emm Gryner per registrare le nuove interpretazioni dei brani che aveva registrato dal 1964 al 1971. David aveva pianificato di registrare l’album in modo “old school” con la band che suonava dal vivo, scegliere le take migliori e poi pubblicarlo il prima possibile in un modo notevolmente avanguardistico. Purtroppo, nel 2001 il concetto di “pubblicazione a sorpresa” e la tecnologia per supportarlo erano indietro di qualche anno, rendendo impossibile la pubblicazione di TOY, com’era poi stato nominato l’album, nel modo istantaneo che voleva Bowie. Nel frattempo, David fece ciò che gli riusciva meglio, si mosse verso qualcosa di nuovo, che iniziò con una manciata di brani nuovi delle stesse sessioni e alla fine divenne l’album HEATHEN, pubblicato nel 2002 e ora conosciuto come uno dei suoi momenti più sopraffini.

Ora dopo vent’anni dalla sua data di pubblicazione pianificata, il co-produttore di David, Mark Plati afferma: “Toy è come un momento nel tempo immortalato in un’ambra di gioia, fuoco ed energia. È il suono di persone felici di poter suonare musica. David ha rivisitato e riesaminato il suo lavoro per decadi attraverso i prismi dell’esperienza e di una fresca prospettiva un parallelo che non si è perso con me e la mia rivisitazione di questo lavoro vent’anni dopo. Di volta in volta diceva “Mark, questo è il nostro album”- credo fosse perché sapeva che ero profondamente con lui nelle trincee di quel viaggio. Sono felice di poter finalmente dire che ora appartiene a tutti noi”.

Total Page Visits: 493 - Today Page Visits: 1

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.