COLLEBEATO BLUES FESTIVAL 2021: nasce un nuovo festival nel bresciano

Condividi

COLLEBEATO BLUES FESTIVAL 2021
Sabato 11 settembre 2021
Centro Civico “LA PORTA DEL PARCO”
Collebeato (Bs)

Il territorio bresciano si arricchisce di un nuovo evento musicale.

Sabato 11 settembre 2021 muove i primi passi COLLEBEATO BLUES FESTIVAL un evento musicale che prende vita. In questa difficile fase sociale ed economica fortemente segnata dalla pandemia COVID-19.

Il festival voluto e' organizzato da Arci Collebeato e Arci Cambusa con la direzione artistica di e si svolgerà presso il Centro Civico “La Porta del Parco” ex Cembre di Collebeato (BS).

Questa prima edizione si svolgerà nell'arco di una giornata il cui intento è di creare un meeting fra musica, ambiente naturale, incontri tra appassionati di questo intramontabile genere musicale ovvero IL BLUES.

Sul palco troveremo artisti prestigiosi, alcuni di pura razza bresciana, altri d'oltreoceano, tutti con progetti di grande caratura musicale che senza dubbio riusciranno a lasciare un segno indelebile in questa prima edizione del festival.

L'apertura del festival è affidata a Cek Franceschetti & The Stompers, quartetto che presenterà il nuovo album “ Sarneghera Stomp “ ovvero una tempesta di real blues del bluesman bresciano, a seguire “ ” la band rivelazione di questi ultimi tempi segnato da grande consenso e ammirazione per il loro  “alternative rural blues” consacrato dal prestigioso contratto discografico con Dixie Frog Records, per concludere con Luke Winslow King  chitarrista, cantante, compositore e scrittore, conosciuto per la sua tecnica “slide guitar”  un eclettico mix tra la musica delta-folk, classiche composizioni, ragtime e rock and roll, poste accanto a brani originali di notevole successo. rappresenta un giusto equilibrio tra tradizione e modernità

Collebeato Blues Festival una luce che si accende nel buio lasciato dalla pandemia del Covid-19, un segno tangibile di ripresa della scena musicale.

Let's go to the festival to have fun.

PROGRAMMA FESTIVAL

inizio concerti ore 20:00

– Cek & The Stompers
– Luke Winslow King
+ Guest 

Organizzazione : Arci Collebeato e Arci Cambusa
Direzione artistica : Slang Music
Infoline : ARCI COLLEBEATO  Tel. 030 251 0244
SLANG MUSIC Tel. 335.6715992 – 030.2531536
Ingresso con sottoscrizione €uro 10,00
NEL RISPETTO DELLE DISPOSIZIONI ANTI-COVID-19 PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA

Causa limitazioni posti è consigliabile la prenotazione anticipata scrivendo all'indirizzo email: info@slangmusic.com oppure Tel. ARCI COLLEBEATO: Tel. 030 251 0244
Secondo le attuali normative anti contagio da Covid-19, sono disponibili 200 posti a sedere.
Ingresso al concerto con Green Pass o certificazione Test anticovid.

COLLEBEATO BLUES FESTIVAL 2021
GLI ARTISTI:

CEK FRANCESCHETTI è un musicista, da sempre on the road, con una valigia piena di umori blues, folk e rock, ben assimilati durante i viaggi negli Stati Uniti, la sua patria musicale. E' un bluesman con un percorso artistico di valore che proietta nelle sue composizioni ed interpretazioni sempre abrasive, spiazzanti e convincenti. Porta in tour il nuovissimo album “Sarneghera” che è il nome della violenta tempesta che si abbatte di tanto in tanto nel corso torride giornate estive a Pisogne, località sulle sponde del Lago d'Iseo, dove risiede Cek Franceschetti. Il fenomeno atmosferico è la metafora estrinseca di questo nuovo episodio discografico, che segna il momento del riscatto, rimescolando le carte degli ultimi mesi e anni trascorsi.
Per Collebeato Blues Festival si presenta con la nuova formazione degli Stompers, un quartetto originale che sprigiona un sound caldo arricchito da sfumature musicali che mescolano sapientemente tradizione e modernità.

Line Up
Cek Franceschetti – Voce e chitarra resofonica
Giorgio Peggiani ( armonica e voce) 
Alessandra Cecala ( contrabbasso e voce ) 
Giudici Favero ( Washboard e voce)

sono un duo nato a giugno 2016.

I due decidono di collaborare e formare un progetto legato alle tradizioni del blues rurale, ma proiettato anche verso spazi personali contaminati da rock'n'roll, country, folk e punk. Seasick Steve e Scott H. Biram sono gli artisti da cui traggono ispirazione.

Ispirati da Seasick Steve, decidono di utilizzare strumenti come Cigar Boxes e Diddley Bows. Da Scott H. Biram, adottano l'approccio minimale e il mix tra mood soft e wild.

Tra aprile e ottobre 2017 pubblicano un EP omonimo e un disco intitolato “Twenty-Four Days” entrambi registrati, mixati e masterizzati al Bluefemme Stereorec di Brescia da Marco Franzoni. “Twenty-Four Days” vede anche il contributo di che accetta di collaborare su due tracce. L'album viene pubblicato fisicamente per Slang Records e digitalmente per Warner Italia. A febbraio 2018 il duo apre sei degli otto concerti del tour italiano .

Lo stesso partecipa anche al video di “Stop Breaking Down Blues” di Robert Johnson. Nel maggio 2019 hanno pubblicato “Get My Demons Straight”, con la produzione di , due feat. di Charlie Musselwhite all'armonica e lo stesso Popa Chubby alla chitarra elettrica su due tracce mentre il mastering è di Brian Lucey () Il primo video è “Booze is my Self-Control Device”, un cartone animato disegnato da Biro, seguito da I'm Your Hoochie-Coochie Man (feat. Charlie Musselwhite). A giugno 2019 aprono tutti i concerti del tour italiano . A novembre 2019 sono la band di supporto per il tour tedesco di e a gennaio 2020 sono negli Stati Uniti per l'IBC (International Blues Challenge) e per uno dei festival CBG più rinomati, il Cigar Box Guitar Festival a New Orléans.

A giugno 2020 esce “Blues Case Scenario” per la Warner, e a luglio 2020 esce “Homework”, singolo che vede la collaborazione con Dennis Greaves e Mark Feltham dei .  

A fine dicembre 2020, firma un contratto con la rinomata etichetta discografica francese Dixie Frog Records

Aprile 2021 esce Il nuovo disco “No Balls, No Blues Chips”, Dixie Frog Records 2021

A Collebeato Blues Festival si presenteranno con alcuni special guests

Line up
Henry Sauda – voce, cigars box, diddley bow,  lap steel guitar, tape reel guitar
Beppe Facchetti – cassa, rullante, boy and crash

LUKE WINSLOW-KING è un chitarrista, cantante, produttore e compositore di New Orleans. Il suo lavoro è un mix eclettico che combina il delta blues del Mississippi, la musica folk, il jazz tradizionale e il roots rock & roll.

Le sue canzoni alchemiche fondono idee contemporanee con stili di epoche passate producendo un suono rustico e urbano, elegante e interamente suo. Winslow-King e un cast stellare di musicisti tra cui Roberto Luti, Charles Hodges (Al Green) e Dominic Davis (Jack White) hanno terminato di incidere il suo settimo album, “If These Walls Could Talk” nel gennaio 2020 At Memphis magnetic studios Memphis, Tennessee. Previsto per essere pubblicato il prossimo autunno del '21, il nuovo album presenta un suono evolutivo che è sia riverente che luminoso. Sostenendo testi di speranza senza precedenti, fonde delta blues, soul, folk e country con il rock del Midwest ad alta energia che ha plasmato la sua adolescenza nel nord del Michigan. Come tutto il lavoro di Winslow-King, “If These Walls Could Talk” continua a spingere radici robuste all'avanguardia della moderna sensibilità artistica. Oltre a registrare sette dischi in studio nell' decennio, ha effettuato numerosi tour in Nord America e in Europa, esibendosi su palchi importanti come Austin City Limits, New Orleans JazzFest, Azkena Rock Festival (Spagna), Tønder Festival Paradiso (Paesi Bassi), Maverick Festival (Regno Unito) e innumerevoli altri. A Collebeato Blues si presenterà con un super ospite Roberto Luti sublime musicista della chitarra National.

Line Up
Luke Winslow King – vocals, guitars
Roberto Luti – National guitar, slide guitar


Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *