MARRACASH: fiumi di parole (Recensione e scaletta)

Condividi


PERSONE TOUR
13 settembre 2022
Mediolanum Forum
Assago Milano

Recensione: Luca Trambusti

Foto Andrea Bianchera
Voto: 8,5

Finalmente ce l’ha fatta. Il “Persone Tour” era in programma per aprile 2020, poi spostato a settembre 2020, ulteriormente rinviato ad aprile 2021, poi ancora a febbraio 2022. A settembre 2022 finalmente tutto si è messo in moto. ha iniziato da Milano (dopo la a Jesolo) il suo tour nei palasport (più la data all’) che già in partenza si preannuncia fortunato: sedici date su diciotto sono sold out.

La prima delle sei date milanesi è configurata come una festa a cui intervengono anche amici di nuova e vecchia data, tutti a celebrare uno dei protagonisti attuali della scena musicale nazionale, nonché fresco vincitore della Targa Tenco come miglior album dell’anno.

Molte cose sono successe rispetto alla data prevista in origine per questo tour e Marra le elenca e ricorda dal palco. Innanzitutto un nuovo disco (“Noi, loro, gli altri” nel 2021), una pandemia, una crisi climatica, una guerra, una campagna elettorale in agosto e i politici su Tik Tok.

Marracash Scaletta live Milano 13 09 22

Sarà la lunga attesa, sarà la sua prima data in un palasport, sarà il luogo simbolico e carismatico, sarà il fatto di “suonare in casa” (la sua Barona – il quartiere milanese di origine – è a poca distanza dal Forum) ma anche dal vivo Fabio Bartolo Rizzo conferma lo splendido momento artistico che sta vivendo. La crescita discografica e live vanno di pari passo. Il “Persona Tour” è un concentrato (ad altissimo volume) di energia, un riuscito concerto di rap che non sfigurerebbe nemmeno in un contesto internazionale, d’altronde lo show ripercorre gli ultimi due dischi del rapper milanese che sono due buone prove.

è un fiume di parole (a volte anche con un significato pesante), il flow è velocissimo, i ritmi martellanti e i bassi profondi. A questo si accompagna una bella produzione fatta di visual che scorrono su uno schermo alle sue spalle e che a volte sembrano “inghiottire” e inglobare il protagonista che è solo sul palco. La sua band (Jacopo Volpe batteria, Claudio Guarvello tastiere, Eugenio Cattini chitarra, Roberto Dragonetti basso e Paolo Parpaglione sax) è infatti nascosta dietro lo schermo alle spalle di Marra e solo in poche occasioni appare sul palco. Tutto ciò con l’intento di rispettare la liturgia tipica del rap che vuole un uomo solo stage. Liturgia che poi è rispettata e ripetuta durante tutto il concerto in ogni sue classica forma, dalle movenze al modo di stare sul palco e o di intrattenere il pubblico.

Marracash Live Milano Foto Andrea Bianchera

L’inizio è potentissimo. Lo spettacolo parte con il rapper che scende su una passerella/ascensore che lo deposita lentamente sul palco mentre parole e musica già “bastonano” il pubblico. La potenza non cede mai e sarà una delle chiave di lettura e di forza dell’intero show.

Il concerto è diviso in cinque parti ognuna accompagnata da un cambio d’abito. La prima è quella più energica, rabbiosa, potente, anche “sociale”, la seconda è più riflessiva, introspettiva e “pacata”. Segue poi la sezione “tamarra” e “ignorante”, aperta dal Dj set (TY1) e eseguita da su un secondo palco, alla fine del parterre su cui sale per rappare duro. Al ritorno sul palco (introdotto da uno skit di e da una lunga parte strumentale con un ottimo sax) affronta il suo mondo pop. Infine c’è il bis con la sorpresa.

Tutto questo, nell’occasione speciale della prima data milanese, accompagnato da degli illustri ospiti. Il primo è il tenore ucraino Vassily Solodkyy che canta il “Ridi pagliaccio” dall’opera i “Pagliacci” di Leoncavallo che introduce il “Pagliaccio” di . Secondo ospite è che duetta con il protagonista su “”Appartengo – il sangue”. Segue poi il feat di , prima su “Neon” e più avanti su “Niente canzoni d’amore”. invece appare in video su “Nemesi” e in solo audio su “ – L’anima”. Ma la sorpresa più grande arriva nei bis quando Marra chiama sul palco Gué per eseguire insieme “Brivido” (che viene spostata in scaletta) e continuando per chiudere il concerto con “∞ Love”.

Quello di “Persone Tour” è un concerto dove spettacolo e sostanza sono perfettamente bilanciati, la produzione non intralcia la musica, e lo spettacolo esalta la parte musicale. Siamo d’altronde in ambito rap dove, l’essenza delle parole si unisce alla spettacolarizzazione e in questa occasione dimostra di essere perfettamente in grado di unire e gestire i due elementi.

Consigliato anche a chi non è un amante assoluto del genere. 

Marracash Live Milano Foto Andrea Bianchera

PERSONE TOUR

10 SETTEMBRE 2022 – PALAINVENT – JESOLO (VE) sold out
13 SETTEMBRE 2022 – MEDIOLANUM FORUM – MILANO sold out
14 SETTEMBRE 2022 – MEDIOLANUM FORUM – MILANO sold out
16 SETTEMBRE 2022 – MEDIOLANUM FORUM – MILANO sold out
18 SETTEMBRE 2022 – MEDIOLANUM FORUM – MILANO (ultimissimi biglietti)
20 SETTEMBRE 2022 – MEDIOLANUM FORUM – MILANO sold out
21 SETTEMBRE 2022 – MEDIOLANUM FORUM – MILANO  sold out
23 SETTEMBRE 2022 – PALAZZO DELLO SPORT – ROMA sold out
25 SETTEMBRE 2022 – – VERONA sold out
27 SETTEMBRE 2022 – PALA ALPITOUR – TORINO sold out
1 OTTOBRE 2022 – PALAZZO DELLO SPORT – ROMA sold out
2 OTTOBRE 2022 – PALAZZO DELLO SPORT – ROMA (ultimi biglietti)
4 OTTOBRE 2022 – PALA PARTENOPE – NAPOLI sold out
5 OTTOBRE 2022 – PALA PARTENOPE – NAPOLI  sold out
7 OTTOBRE 2022 – PALAFLORIO – BARI sold out

10 OTTOBRE 2022 – PALACATANIA – CATANIA sold out
15 OTTOBRE 2022 – UNIPOL ARENA – BOLOGNA sold out
16 OTTOBRE 2022 – NELSON MANDELA FORUM – FIRENZE sold out

https://www.marracash.it/

Total Page Visits: 2081 - Today Page Visits: 6

Condividi

Un pensiero su “MARRACASH: fiumi di parole (Recensione e scaletta)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.