JOAN AS POLICE WOMAN: live alla Triennale Milano

Condividi


‘The Gathering’ il progetto musicale e artistico di Ferdinando Arnò

sarà in concerto in solo per ‘The Gathering’,  il progetto musicale ed artistico di Ferdinando Arnò, presentato il 18 settembre alla Triennale di Milano.

Congeniato come un’installazione globale, con il contributo di numerosi artisti e dei loro interventi dai molteplici linguaggi mediali e artistici, verrà presentato domenica 18 settembre alla Triennale di Milano ‘The Gathering’, il nuovo progetto musicale e artistico di Ferdinando Arnò, compositore, arrangiatore e produttore discografico noto anche per aver composto e arrangiato le musiche per i più famosi marchi dell’eclettico mondo dell’advertising. Il disco, che vede la partecipazione di musicisti nazionali e internazionali, secondo l’inclinazione cosmopolita di Arnò, si è aggiudicato la Targa Tenco 2022 come miglior “Album Collettivo”.

Colonna sonora dell’evento sarà un flusso ininterrotto di performance spontanee non scandite da un timing prestabilito, una open setlist regolata dall’intensità delle emozioni, dal sentire collettivo e dalla sintonia tra pubblico e artisti. 

In armoniosa dialettica con il tema che la 23ª Triennale ha appena varato, dedicato all’ignoto e al suo rapporto con lo spazio, ‘The Gathering’ navigherà lo spazio della Triennale trasferendo la sua creatività tridimensionale in ambiti temporali tra passato, presente e futuro e in contaminazioni sinestetiche tra musica e arti, per l’intera giornata di domenica 18 settembre.

In scaletta, gli interventi musicali e artistici che porteranno i protagonisti dell’evento: daTheo Bleckman a Alfio Antico; da Melanie De Biasio (che per l’occasione presenterà il suo nuovo album) a , Sandy Chambers, e gli altri protagonisti di ‘The Gathering’.


domenica 18 settembre 
‘The Gathering’
MILANO – TRIENNALE

Viale Emilio Alemagna, 6
ingresso al pubblico dalle ore 11 alle ore 24
prezzo del biglietto: 22 Euro + d.p. 
** il prezzo del biglietto comprende l’ingresso alle esibizioni della Triennale **
biglietti in vendita Vivaticket 

informazioni su come acquistare i biglietti:
Vivaticket – www.vivaticket.it www.internationalmusic.it

Pubblicato a novembre 2021, ‘The Solution Is Restless’ (Pias) è l’ disco di studio di ,le cui registrazioni sono iniziate a novembre 2019 a Parigi, insieme a Dave Okumu (cantante, chitarrista e produttore, noto sopratutto per essere il frontmant della band The Invisible) ed il leggendario Tony Allen, poco prima della sua scomparsa.

Dopo il ritorno alle origini con il tour di ‘Joanthology’, che ha visto  esibirsi in Italia in solo, tra pianoforte, chitarra, la sua inconfondibile voce e la sua carismatica presenza scenica, Joan ha presentato il nuovo lavoro con un lungo tour accompagnata sul palco da Parker Kindred alla batteria e da Jacob Silver al basso.

Dopo aver celebrato nel 2016 una decade di successi internazionali con “Let It Be You”, il disco realizzato in collaborazione con Benjamin Lazar Davis,  pubblica nel 2018 ‘Damned Devotion’, un album intimo ed introspettivo. Mentre “The Classic” (2014) era una celebrazione appassionata della vita e “The Deep Field” (2011) respirava romanticismo in ogni canzone, “Damned Devotion” è un ritorno ai testi nudi ed alle melodie senza tempo che avevano caratterizzato “To Survive” (2008) e “Real Life” (2006).

A maggio 2019 Joan As Police Woman pubblica ‘Joanthology’, un multi album contenente i migliori successi dell’artista e materiale inedito, un’antologia degli ultimi quindici anni di brillante carriera musicale, spaziando nei generi e nelle influenze, mettendo in rilievo la dedizione alla sperimentazione che Joan ha sempre avuto nei confronti della musica e dell’arte in senso ampio. I brani inediti contenuti nell’antologia hanno anticipato ‘Cover Two’, il secondo album di cover, dieci brani riproposti in una versione interessante e sorprendente, spaziando dal blues all’r&b, dal rock fino alle più classiche ballad. “I began working new covers ever since the release of the first covers album 11 years ago! I’ve been performing ‘’ by and my version of ‘Out of Time’ by Blur throughout last year’s Joanthology Tour and finished the record as soon as I returned home this winter” affermaJoan As Police Woman su ‘Cover Two’.

Nata nel 1970, Joan As Police Woman è cresciuta con la sua famiglia adottiva in Connecticut, fino a quando si è trasferita a Brooklyn per unirsi alla scena musicale di quel periodo. Ha delle basi solide. Ha studiato violino all’università e suonato in un’orchestra. Nel 1994 quando raggiunge New York inizia ad esibirsi con band art/punk, sperimentando i parametri del suono del suo violino. Inizia poi a lavorare come turnista con Antony and the Johnsons e Rufus Waiwright poi , , Toshi Reagon, David Sylvian, Sparklehorse, Laurie Anderson e Damon Albarn.Ultimamente ha lavorato con Sufjan Stevens, John Cale, , , Justin Vivian Bond, RZA, e Daniel Johnston ed ha inoltre prodotto l’album di Lau che ha vinto un premio per il suo avant-folk scozzese.

Joan As Police Woman è un progetto nato nel 2002 e chiamato così in omaggio alla star degli show TV polizieschi Angie Dickinson. I suoi precedenti album sono stati acclamati da pubblico e critica e hanno vinto premi tra cui l’Independent Music Awards (Real Life) e il Q Magazine’s Album of the Year (To Survive).

www.joanaspolicewoman.com
www.internationalmusic.it

FOLLOW JA.LA MEDIA ACTIVITIES

FACEBOOK – INSTAGRAM

Total Page Visits: 174 - Today Page Visits: 1

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.