APEROL with HEROES: la musica si ritrova sotto il segno della diversità (Intervista)

Condividi


Together We Can
Venerdì 17 settembre 2021 Ore 20:30
Sabato 18 settembre 2021 Ore 17:00

Live Streaming LiveNow

Intervista di

Dopo l’esperienza dello scorso anno torna “The Heroes”, un progetto che in tempi di grande difficoltà per la musica live, ha potuto/voluto portare un concerto al pubblico, in parte in presenza all’ e in maggior parte seduto sul sofà di casa da remoto grazie alla trasmissione on line curata dalla piattaforma streaming LiveNow.

Per il 2021 a dare linfa e sostegno all’iniziativa, che verrà ripetuta in modalità mista presenza/streaming, arrivano una nutrita serie di sponsor, a partire da Aperol che acquisisce anche in primo piano il nome dell’evento che diventa così – Together We Can

L’edizione 2021 di quest’occasione di musica live si allarga ad un significato molto particolare e importante e da il via aMISSION DIVERSITY, un progetto realizzato da Music Innovation Hub – Impresa Sociale, insieme a altri partner. L’obiettivo è raggiungere l’uguaglianza di genere ed emancipare tutte le donne e le ragazze, a sostegno di tutte le forme di diversità, e promuovere la parità di genere in particolare dell’industria discografica e musicale. Tutto questo verrà realizzato attraverso la produzione di almeno sei progetti artistici da tutto il mondo, che vedano come protagoniste donne e minoranze di genere non rappresentate. Il primo appuntamento sarà proprio con – Together We Can all’ e si concluderà in occasione dell’incontro annuale a Bonn, nel maggio 2022, delle Nazioni Unite sui 17 SDG

Intorno al concetto di diversità è stato dunque costruito tutto lo spettacolo che sarà in diretta venerdì 17 e sabato 18 settembre 2021 dall’ e disponibile in streaming su LiveNow.

Ecco, per data, i nomi del cast super sicuro e super pop:

Venerdì 17 settembre sul palco ci saranno , , , Massimo Pericolo, e Sangiovanni

Sabato 18 settembre saliranno , Carmen Consoli, Emma, , e Madame

Siamo partiti dal concetto di diversità come superpotere e quindi gli artisti sul palco saranno come supereroi – Così spiega Marta Donà de La Tarma che si è occupata della direzione artistica dell’evento – Con questa mission socialeaggiungeHeroes non è più solo un semplice concertoperché la diversità è il motore per una società migliore. La scelta dei 12 artisti è stata difficilissimae anch’essa all’insegna della diversità stilistica – prosegue Marta – Abbiamo dato più tempo al singolo artista per portare un messaggio sulla diversità attraverso la propria arte. Sono 20/25 minuti a testa dove ognuno presenterà sul palco il suo mondo con uno show ad hoc che vada oltre la semplice canzone di questa estate ma presenti il concetto e l’artista in diverse sfumature.

Hanno tutti accettato con piacerecontinua ancora la direttrice artistica dell’eventomolti sono chiusi in studio da giorni per preparare uno spettacolo esclusivo. Qualcuno, ma non posso spoilerare chi, porterà addirittura sul palco 50 elementi.”Qualche idea in proposito, visto il cast, è facile farsela. “Certoconfessa Martase fosse dipeso da me avrei fatto un festival di un mese per poter portare tutti gli artisti che avevamo in mente.”

Il concetto di diversità che caratterizza la manifestazione ha portato con se l’hastag che sintetizza e identifica le serate: #ITSALLABOUTLOVE

Oltre alla musica ci sarà poi ampio spazio alle parole che verranno amplificate attraverso le tre principali radio italiane. Infatti i media partner RadioDeey, Radio Italia e Rai Radio2 seguiranno la manifestazione e porteranno ai loro microfoni i protagonisti appena scesi dal palco.

Molte altre sono le particolarità di questa iniziativa. Innanzitutto, evento eccezionale, i tre principali promoter di concerti (Live Nation, Friends& Partners e nella consuetudine feroci “competitors” tra loro) si unisco nell’organizzazione della manifestazione e questo è un unicuum nel panorama europeo.

A proposito della situazione e del futuro dei live i tre promoter con un’unica voce sono a chiedere, in presenza di Green Pass, la completa capienza delle location invernali. Non esistono alternative e nemmeno accettano il fatto che i tre concerti di Cosmo possano essere considerati esperimenti. “Non abbiamo bisogno di questo. In Europa – dicononettamente – ci sono già stati tanti esperimenti in tal senso e si conoscono molto bene anche i risultati.” E annunciano a breve una presa di posizione comune sull’argomento.

Infine – Together We Can ripropone, anche alla luce dei non certo esaltanti risultati dello scorso anno, la questione dei live in streaming, soprattutto ora in cui si è tornati a fare esibizioni live e con la di un ritorno alla normalità. “Durante il lockdown – dicono da LiveNow – c’è stata un’esplosione di questo fenomeno. Poi i risultati migliori sono arrivati dalle esibizioni di singoli artisti. Certo – confessano –lo streaming deve essere un supporto ai concerti in presenza.

Appuntamento dunque su LiveNow dalle 20,30 di venerdì 17 e sabato 18 settembre 2021 dalle 17:00.

Biglietti disponibili su: https://heroesfestival.it a 9,90 Euro per singola serata 15,00 Euro abbonamento alle due date.

Total Page Visits: 1316 - Today Page Visits: 2

Condividi

Un pensiero su “APEROL with HEROES: la musica si ritrova sotto il segno della diversità (Intervista)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.