FABRIZIO DE ANDRÈ & PFM. IL CONCERTO RITROVATO: la magia del solo audio. Recensione Cd Live

Condividi

FABRIZIO DE ANDRÈ & PFM
IL CONCERTO RITROVATO
Cd audio/doppio vinile
Sony Music
Dal 22 Maggio 2020

di Luca Trambusti
Voto: 9

A metà febbraio 2020 arrivava per tre giorni nelle sale con grande successo (tanto da tornare per qualche altra proiezione) il film “Fabrizio De Andrè & Pfm. Il Concerto Ritrovato”. La pellicola (con la regia di Walter Veltroni) era/è la riproposizone del concerto che Fabrizio De Andrè accompagnato dalla PFM tenne a Genova il 3 Gennaio 1979, seconda data del tour congiunto.

Vedi sotto per la recensione del film.

Dunque, un film importante dal punto di vista storico e documentale ma anche per la qualità artistica penalizzato però da uno scarso livello tecnico delle immagini. A questo difetto però si contrappone il miracolo fatto dal punto di vista dell’audio. L’intera registrazione del concerto viene pubblicata in altissima qualità (192kHz/24 bit), con un prezioso (ed ingegnoso) lavoro di restauro e masterizzazione curato dai fonici Lorenzo Cazzaniga e Paolo Piccardo.

L’audio

“Il concerto – spiega Lorenzo Cazzaniga – era stato registrato con tecnica multipista. L’audio era quasi totalmente monofonico ed in alcuni tratti completamente distorto. Dopo una prima operazione di restauro del materiale, sono state ricreate le condizioni di allora, montando un impianto all’interno di un hangar e riproducendo il concerto, generando un fronte sonoro simile all’originale, e registrandolo con microfoni ambientali. Il nuovo file stereofonico creato è stato poi oggetto di diverse trasformazioni per mettere in luce, nei limiti del possibile, quegli elementi che all’interno del mix originale erano stati bilanciati quella volta in modo discutibile per compensare le problematiche ambientali del concerto di allora. Alcuni brani, risultanti completamente distorti nella registrazione originale, hanno subito trattamenti più intensivi di restauro e, nei casi peggiori, si è ricorsi all’estrazione dei singoli strumenti ed al trattamento separato di questi. Successivamente sono stati re-mixati tra loro mantenendo gli equilibri simili al missato originale.”

Fabrizio De Andre e PFM. Il Concerto Ritrovato_Gino Lazzaroni
Foto: Gino Lazzaroni
La forza del live

Il frutto (ed anche la volontà) di questo lavoro di restauro mette in evidenza l’alta qualità tecnica e l’intensità emotiva dell’esecuzione vocale di De Andrè. Il suo canto e la sua poesia non perdono un briciolo della loro forza (anzi!!!) nemmeno nel “rumore” degli arrangiamenti rock magistralmente orchestrati dalla PFM. Le parole, le sfumature e quasi i respiri si accordano e si distendono sulle basi musicali costruite dalla band milanese, ai tempi ottimi rappresentanti del rock nazionale (e con grande visibilità anche oltreoceano).

Da notare che nel cd audio sono presenti tre brani in più rispetto al film. Infatti le immagini dell’esecuzione di “Maria nella bottega del falegname”, “Verranno a chiederti del nostro amore” e “Sally” erano inutilizzabili e quindi tagliate dalla pellicola. Così, quella riportata nel CD, è l’integrale esecuzione del concerto di Genova.

PFM e De Andrè Cofanetto audio Concerto ritrovato
Una tournée già documentata ma..

Quell’incredibile tour aveva già avuto due proposizioni discografiche. Il vol. 1 (uscito nel 79) (ascolta qui) ed il vol. 2 (nel 1980) (ascolta qui) (con le registrazioni dei concerti di Bologna e Firenze) riproponevano l’intera scaletta del concerto ma “assemblata” in maniera differente (i due dischi furono ristampati in un unico cd nel 2007 ascolta qui). Il fortunato disco del ’79 era l’esposizione in chiave “pop” e con un concetto discografico di ciò che quel concerto era stato. Il secondo volume (di minor successo) era il compendio del primo. Il valore di questo “Fabrizio De Andrè & Pfm. Il Concerto Ritrovato” sta nel fatto che è il documento completo ed originale. Oltretutto di un concerto perfetto.

Da non mancare, soprattutto (ma non solo) per chi ha consumato i due precedenti dischi live da cui si discosta in termini di esecuzione e sfumature.


Scaletta

La canzone di Marinella;
Andrea;
Maria nella bottega del falegname; *
Il testamento di Tito;
Un giudice;
Giugno ’73;
La guerra di Piero;
Amico fragile;
Verranno a chiederti del nostro amore; *
Zirichiltaggia;
Rimini;
Via del campo;
Avventura a Durango;
Sally; *
Bocca di rosa;
Volta la carta;
Il pescatore.

* Tracce presenti sul Cd audio e non nel film

Sul palco

Fabrizio De André, voce, chitarra;
Franz Di Cioccio, batteria, percussioni, marimba, crotali;
Patrick Djivas, basso;
Franco Mussida, chitarra elettrica, chitarre acustiche 6 e 12 corde, voce;
Flavio Premoli, tastiere, sintetizzatori, chitarra 12 corde, voce, fisarmonica;
Lucio Fabbri, violino, percussioni;
Roberto Colombo, tastiere, sintetizzatori, chitarra acustica, voce, percussioni.

Arrangiamenti PFM.

Total Page Visits: 832 - Today Page Visits: 1

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *