ARDECORE: tour di presentazione del nuovo disco

Condividi

ARDECORE
Dal 17 giugno 2022 in tour con il nuovo “996 – LE CANZONI DI G. G. BELLI – VOL. 1”

ARDECORE in tour per presentare “996 – LE CANZONI DI G.G. BELLI – Vol. 1”, il nuovo album e primo tassello di quello che sarà un intero progetto dedicato al grande poeta Giuseppe Gioachino Belli, tra gli autori più rappresentativi della letteratura romana, che ha realizzato un’opera enorme composta di oltre 2000 sonetti che hanno dato voce, dignità e “lingua” al popolo di Roma.

La formazione guidata da Giampaolo Felici annuncia i primissimi concerti per un ritorno sui palchi con un ensemble di musicisti incredibili. Sul palco insieme a Felici ci saranno infatti Adriano Viterbini, Giulio Ragno Favero, Jacopo Battaglia, Ludovica Valori, Marco Di Gasbarro e Gianluca Ferrante.

Tra gli appuntamenti annunciati, anche il live in programma a Roma il 3 agosto a Metro Valley in cui gli Ardecore saranno ospiti speciali del concerto dei Karate. Dura fin dal loro primo disco, infatti, la collaborazione con Geoff Farina, leader dei Karate e uno dei membri fondatori degli Ardecore, presente in tutti gli album della discografia del gruppo capitolino, compreso quest’ultimo lavoro.

LE PRIME DATE ESTIVE
17 Giugno Terni Anfiteatro Baravai
18 Giugno Padova Arcella Bella
22 Luglio Milano Castello Sforzesco
03 Agosto Roma Metro Valley – *Ardecore special guest dei Karate

“996 – LE CANZONI DI G.G. BELLI – Vol. 1” – IL DISCO

Uscito il 3 giugno e anticipato dai singoli “Er Zagrifizzio D’Abbramo” e “Er cimiterio de la morte”, “996 – LE CANZONI DI G.G. BELLI – Vol. 1”, nei 16 brani che compongono l’album, restituisce nuove emozioni all’opera del Belli, grazie alla straordinaria vena artistica di Giampaolo Felici (affiancato nella composizione musicale da Adriano Viterbini e Gianluca Ferrante), che per i testi del poeta romano ha creato una tessitura musicale perfetta, capace di amplificare e riattualizzare il mai tramontato profondo messaggio insito nella sua scrittura.

Nell’album, voce ed espressività sono gli interpreti della descrizione trasposta in melodia e partitura, gli ambienti sonori che determinano lo sfondo e caratterizzano nettamente il contenuto e ogni canzone è una storia che crea un’immagine, un dipinto che circoscrive un sentimento.

Al primo volume, seguirà nei prossimi mesi l’uscita del Volume 2 con altri 12 brani e la pubblicazione dell’opera intera sotto forma di libro, arricchita da speciali illustrazioni e dalla prefazione di Marcello Teodonio, massimo esperto dell’opera del Belli.

Quattro album all’attivo e una Targa Tenco come miglior Opera Prima nel 2007 con “Chimera”, gli ARDECORE hanno l’incontrastato ruolo seminale di un approccio innovativo e originale a quella che è stata la rivalutazione della musica popolare romanesca, depositaria di storie dal profondo respiro storico e sociale, con una vena scura e una narrativa amara.

Ora con “996 – Le canzoni di G. G. Belli – vol.1” gli Ardecore tornano con un nuovo disco a distanza di sette anni dall’ultimo lavoro in studio di questa band che ha operato una rivoluzione senza precedenti nella rilettura della musica popolare.

Con Giampaolo Felici in questa nuova avventura ci sono alcuni dei più importanti musicisti del rock indipendente italiano e internazionale:

Adriano Viterbini (I Hate My Village, Bud Spencer Blues Explosion) Jacopo Battaglia (Zu, Bloody Beetroots), Giulio Favero (Teatro Degli Orrori), Massimo Pupillo (Zu), Geoff Farina (Karate), Ludovica Valori (Nuove Tribù Zulu), Gianluca Ferrante (Kore), Marco Di Gasbarro (Squartet) e la partecipazione di Davide Toffolo (Tre Allegri Ragazzi Morti) nei brani “Er cimiterio de la morte” e “Campa e llassa campà”.

Total Page Visits: 137 - Today Page Visits: 3

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.