ENRICO RUGGERI: al via il tour nei teatri

Condividi

ENRICO RUGGERI
Dal 2 aprile 2022 live con il nuovo disco

È tutto pronto per il tour di ENRICO RUGGERI nei teatri “La rivoluzione – il tour” che parte sabato 2 aprile dal Teatro San Domenico di Crema.

Enrico Ruggeri sarà accompagnato sul palco dalla band composta da Paolo Zanetti (chitarre), Francesco Luppi (tastiere), Fortu Sacka (basso), Alex Polifrone (batteria) ai quali si aggiungono Massimo Bigi, autore di molte canzoni del nuovo album di inediti di Enrico “La Rivoluzione” e cantautore a sua volta (chitarre) e Silvio Capeccia, leggendario sodale nei Decibel (tastiere) che sta per pubblicare il suo nuovo album “Silvio Capeccia plays Decibel vol.2”.

Il tecnico del suono sarà Sergio Bianchi, produttore, con Enrico e Fortu Sacka, dell’album “La Rivoluzione”.

Queste le prime date:

2 aprile al Teatro San Domenico di CREMA (Cremona)
9 aprile al Teatro Nazionale di MILANO
21 aprile al Teatro Ambasciatori di CATANIA
26 aprile al Teatro Olimpico di ROMA
30 aprile al Teatro Cavallino Bianco di GALATINA (Lecce)

I biglietti sono disponibili sul circuito Ticketone www.ticketone.it/artist/enrico-ruggeri.

Il tour è prodotto da Joe & Joe.

Radio Subasio è la Radio Ufficiale del tour.

La Rivoluzione” (Anyway Music), disponibile in fisico e digitale, è un disco che parla di rapporti umani, di sogni adolescenziali e di una generazione che si è scontrata con la vita, rappresentata dall’iconico scatto di copertina, una foto della classe di Enrico Ruggeri al Liceo Berchet, anno scolastico ‘73/’74. Undici brani che delineano un concept album autobiografico, con racconti e suggestioni esaltati dall’inconfondibile timbro vocale di Enrico e dalla cura del suono in fase di registrazione.

Il cantautore ha lavorato per due anni a tutti i brani dell’album, con la collaborazione di Andrea Mirò in “Gladiatore” e di Massimo Bigi in “La Rivoluzione”, “Non sparate sul cantante”, “Parte di me” e “Glam bang”.

Il disco contiene due featuring: con Francesco Bianconi in “Che ne sarà di noi”, amicizia nata due anni fa a Musicultura, e con Silvio Capeccia, insieme al quale 50 anni fa (1972) aveva fondato gli Champagne Molotov, prima dei Decibel, in “Glam bang”.

È in radio il singolo “La fine del mondo”, un brano dal sound rock in bilico tra sentimenti e voglia di combattere

Sono disponibili anche i video de La Rivoluzione(https://youtu.be/k6LIBECAkrc), manifesto di una generazione che ha combattuto ma che non ha mai vinto veramente, e Parte di me (https://youtu.be/vpq8NGddFSA) una ballata ricca di pathos unica nel suo genere.

Total Page Visits: 152 - Today Page Visits: 1

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.