LES NEGRESSES VERTES: il 15 maggio live a Torino per il prequel del FLOWERS FESTIVAL.

Condividi

LES NÉGRESSES VERTES
15 Maggio 2020
Hiroshima Mon Amour
Torino

Venerdì 15 maggio, alle ore 22, Les Négresses Vertes arrivano all’Hiroshima Mon Amour di Torino (ingresso 23 € più prevendita). E’ il tour che li ha resi protagonisti nei principali palchi europei in occasione del trentennale di quello che fu il loro album di debutto: Mlah”.

Il concerto è il prequel della VI edizione del e realizzato in collaborazione con CreativAfrica. Sarà un’irresistibile miscela di suoni gitani, reggae, ska, chanson français e ritmi nordafricani, incontro perfetto di tradizione mediterranea e rock anglosassone.

Les Négresses Vertes

Era la fine degli anni Ottanta, primi anni Novanta. La musica transalpina ci ha regalato i due gruppi che hanno fatto la differenza in un decennio votato al grunge e ai nuovi suoni che arrivavano da Bristol: Mano Negra e Les Négresses Vertes. La loro patchanka, anche se con le dovute differenze stilistiche, ha invaso il vecchio continente e poi il mondo con un melting-pot musicale che è diventato anche un messaggio culturale. Nei Les Négresses Vertes c’era tutta la Parigi multirazziale. Erano figli di immigrati, cresciuti nei quartieri operai della città, si incontravano frequentando i bar fuori mano e le discoteche underground del nord-est di Parigi. Andavano in giro con i capelli impomatati, il gilet e la cravatta, un po’ zingari, un po’ punk.

Mlah

Nel 1988 pubblicano il primo disco Mlah” (in arabo vuol dire “tutto bene”). Raggiungono il successo planetario con “Zobi La Mouche” anche grazie ad una tournée trionfale che toccò l’Europa e, nel 1990, Stati Uniti e il Giappone. Vengono consacrati nell’olimpo della musica con Famille nombreuse” (1991). A ricordarli i brani “Hou Mamma mia, “Sous le soleil de e dalla title track Famille Hereuse che invadono da subito le charts.

Il 1993 segna un punto di svolta nella storia del gruppo, la tragica scomparsa del cantante Helno, personaggio di assoluto carisma, oltre che autore di indubbio talento e capacità di scrittura fuori dal comune. Nonostante il triste avvenimento l’ensemble ha continuato a produrre nuovi album. Ha esplorato diversi mondi musicali e collaborando con artisti e dj più cool del momento, dai per il remix di “Face à la mer” a Howie B per il celebre album Trabendo; continuando a esibirsi in giro per il mondo fino al loro provvisorio scioglimento nel 2001.

Mlah – 30 anni dopo

Passati 30 anni dalla pubblicazione di MlahLes Négresses Vertes sono tornati. La formazione è praticamente originale e più in forma che mai. Celebrano questo speciale anniversario con un tour che si è svolto dapprima in Francia per poi continuare in giro per il mondo con il loro tipico spirito da gitani, sull’onda di un’accoglienza entusiasta del pubblico.

LES NÉGRESSES VERTES

15 maggio 2020
Hiroshima Mon Amour
Ore 22 -Torino

ingresso 23 euro + prevendita

Info www.flowersfestival.itinfo@flowersfestival.it – Tel 011 3176636
Prevendite su www.ticketone.it; www.flowersfestival.it;

creativAfrica

è un festival – dal 5 al 16 giugno a Torino – che propone la scoperta dell’Africa attraverso l’approccio culturale e la conoscenza reciproca. Si snoda tra musica, incontri e laboratori, facilitando l’inclusione e la partecipazione attiva della comunità africana alla vita artistica e sociale della realtà in cui vive, valorizzando le risorse e identificando opportunità, collaborazioni e possibili nuovi percorsi progettuali. creativAfrica è un progetto di Associazione Renken, in collaborazione con Università degli Studi di Torino, 66th and 2nd, Itinerari Paralleli, Seeyousound, Spazio Rubedo, TUM.

è un festival musicale, giunto alla VI edizione, che si tiene a Collegno (To) nel Parco della Certosa, parco urbano di 400.000 mq, in un’area attrezzata per 5000 spettatori. L’area spettacolo, allestita nello spazio insonorizzato noto come Cortile della Lavanderia, è racchiusa da due delle grandi esperienze di riprogettazione urbana messe in atto dalla Città di Collegno: la Lavanderia a Vapore, eccellenza della danza contemporanea internazionale e il Padiglione 14, centro culturale giovanile. In quello che fu il Cortile della Lavanderia del Manicomio di Collegno, si svolge , che prosegue la tradizione dei grandi spettacoli di teatro e musica cha a partire dal momento dell’abbattimento delle mura manicomiali fino ai primi duemila, hanno contribuito al rinnovamento di questi luoghi meravigliosi, sull’impulso della amministrazione pubblica. L’edizione del 2019 ha chiuso i battenti registrando in totale 35.000 paganti dopo tre settimane di grandi successi di pubblico e terminando con l’unica data in Italia di Joan Baez.

www.flowersfestival.it; https://www.facebook.com/FLOWERSMUSICFESTIVALhttps://twitter.com/FLOWERSFEST;  

Total Page Visits: 1755 - Today Page Visits: 1

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *