JONNY GREENWOOD: live nelle Marche per le zone terremotate

Condividi

JONNY GREENWOOD
Venerdì 25 ottobre 2019
Teatro dell’Aquila
Fermo

Ancora una volta Jonny Greenwood, chitarrista dei Radiohead, dimostra concretamente il suo amore per le Marche, in particolare per le zone colpite dalle scosse di terremoto succedutesi tra l’agosto e l’ottobre 2016.

Sarà il suggestivo Teatro dell’Aquila di Fermo ad ospitare venerdì 25 ottobre il suo concerto, il cui ricavato verrà utilizzato per finanziare il restauro e il recupero di opere danneggiate dal sisma.

Greenwood proporrà una scaletta particolare, che spazierà da Steve Reich a Johann Sebastian Bach, passando anche attraverso alcune sue composizioni tratte dalle colonne sonore dei film “Il Petroliere” (“There will be blood”) e Il Filo Nascosto (“Phantom thread”, per la cui colonna sonora è stato candidato all’Oscar nel 2018).

L’evento, che avrà inizio alle ore 21, nasce dall’impegno di Arte Pro Arte, comitato ideato da Sharona Katan, Fabio Pucciarelli e Carla Paciaroni, e vede la collaborazione del Comune di Fermo, con la produzione musicale affidata a TAM Tutta un’Altra Musica.

Arte Pro Arte
Il Comitato ArteProArte nasce dopo i gravi eventi sismici che hanno colpito il centro Italia nel 2016 con la finalità di organizzare eventi culturali ed artistici al fine di raccogliere fondi per contribuire al recupero, al risanamento, al restauro e alla ricollocazione di beni artistici danneggiati dal sisma nelle province di Ascoli Piceno, Fermo e Macerata.

Nel 2017 il Comitato ArteProArte ha avuto il piacere e l’onore di organizzare il concerto di Thom Yorke e Jonny Greenwood dei Radiohead presso lo Sferisterio di Macerata.

I due artisti, profondamente colpiti dal devastante sisma che ha interessato il territorio del sud delle Marche, si sono esibiti gratuitamente in un concerto che ha riscosso un successo senza precedenti e il cui ricavato è stato interamente devoluto agli scopi del Comitato ArteProArte .

Componenti del Comitato ArteProArte sono Sharona Katan Greenwood, Fabio Pucciarelli, Carla Paciaroni, Carlo Maria Binni, Giorgio Piergiacomi, Catherine Sofio e Katie Norgrove.

Col contributo del Comitato sono già state restaurate le seguenti opere:

  • dipinto ad olio su tela “La Deposizione dalla croce” proveniente dalla Chiesa di San Benedetto e San Biagio di Montemonaco (AP), attualmente ricoverata presso l’attiguo Museo Sistino di Arte Sacra. L’opera è stata ricollocata presso il Museo di Rotella
  • Crocefissione con Vergine Maria, San Giovanni Battista e committente ( Fra Benedetto d’Ansovino), opera del maestro Gaglianvecchio 1430ca, Pinacoteca di Camerino, originariamente proveniente dalla Chiesa di Sant’Angelo di Piazza attualmente deposito Venanzina Pennesi di Camerino

Grazie all’intervento di ArteProArte in collaborazione con altri enti è in corso il restauro dell’organo che dovrà essere ricollocato nella Chiesa di San Martino vescovo sita nel Comune di Monte San Martino di proprietà della Parrocchia

Tutti i restauri fanno capo ad un concetto unico: riportare a nuova vita la regione, il suo territorio e lo spirito dei suoi abitanti, attraverso il recupero delle opere d’arte danneggiate. La nuova filosofia del comitato sarà rivolta in particolare al recupero di strumenti musicali danneggiati e alla loro rigenerazione  anche attraverso composizioni musicali moderne.

JONNY GREENWOOD
Venerdì 25 ottobre 2019
Fermo – Teatro dell’Aquila
Via Giuseppe Mazzini 8
Ore 21.00

Biglietti in vendita dalle ore 10.00 del 2 ottobre su www.vivaticket.it
Settore A: € 100
Settore B: € 80
Settore C: € 60

Info: 0734284295
Arteproarte.org
Tam.it

Leggi tutte le news

Total Page Visits: 697 - Today Page Visits: 1

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.