Home pageNews

CLIMATE SPACE: incontri al mosso Milano

Condividi

Climate Space, gli incontri sul clima che cambia che dal 2019 accompagnano i concerti che chiudono l’anno musicale di Ludovico Einaudi al Teatro Dal Verme di Milano, quest’anno saranno ospitati da mosso, il 14, 15, 16 novembre.

L’intento di questi incontri, è quello di contribuire a creare maggiore consapevolezza e conoscenza dei fenomeni climatici nella comunità, e ad attivarla nel rispondere alla crisi.   

Come adattare le città al clima che cambia è il tema di Climate Space 2023. Tema di grande rilievo dopo gli eventi meteorologici estremi che si sono succeduti durante la primavera e l’estate a Milano e nel territorio circostante, provocando perdite di vite umane, traumi psicologici e ingenti danni materiali al verde urbano, a colture, boschi, edifici, ed alla rete elettrica, stradale e ferroviaria; sono culminati con la tempesta che ha colpito Milano nelle prime ore del 25 luglio, e si protraggono con temperature estive ad autunno avanzato.

Il tema dell’adattamento urbano viene analizzato attraverso sei storie di città confrontate a situazioni estreme e di impegno dei loro cittadini nel rigenerarle e nel renderle più resilienti. Ciascuna storia viene amplificata attraverso la sonorizzazione live del cortometraggio che la racconta e approfondita attraverso il contributo di esperti in dialogo con il pubblico.

Tre coppie di cortometraggi danno lo spunto per parlare di come inondazioni, tempeste, ondate di calore e siccità stanno trasformando e trasformeranno sempre di più la città. Tutte le proiezioni verranno accompagnate da sonorizzazioni live.

Gli incontri sono a ingresso libero fino ad esaurimento posti

Desolazione, 14 novembre, ore 19.00. 
Sonorizzazione / Live soundtrack GABRIELE MITELLI
Two °C (Due °C) di Maxime Contour (Francia, 2017) e You are dust (Sei polvere) di Micael Espinha (Portogallo, 2022) offrono le visioni distopiche di una New York allagata e di una Lisbona insabbiata.

Rigenerazione, 15 novembre, ore 19.00. 
Sonorizzazione / Live soundtrack h.22.30 ANDREA FACCIOLI “CABEKI”
Scenes from a dry city (Scene da una città a secco) di Simon Wood e François Verster (Africa del Sud, 2018) e Growing back Beirut (Far ricrescere Beirut) del Waterbear Network (Libano, 2023) raccontano la siccità e la crisi idrica e il ruolo fondamentale della vegetazione nel regolare temperatura, umidità e precipitazioni, oltre che rendere i cittadini più felici.

Resilienza, 16 novembre, ore 19.00.
Sonorizzazione / Live soundtrack STEFANO PILIA
Soul of Storm (L’anima della tempesta) di Su Dike (Cina, 2022) e The roof-top revolution (La rivoluzione dei tetti verdi) del Waterbear Network (Paesi Bassi, 2023) colgono la potenza dei fenomeni atmosferici estremi e alcuni degli adattamenti per attutirla ed assorbirla.

Climate Space
Ideato da Ludovico Einaudi, curato da Francesco Cara e prodotto da Ponderosa Music & Art, Climate Space è un’esperienza di riflessione collettiva sul clima che cambia e su come rispondere al cambiamento, alimentata da immagini, musica, scienza e innovazione.

https://www.instagram.com/climatespacefestival/
https://www.climatespace.it/

mosso Milano
Mosso è un ecosistema dove coltivare desideri, un luogo multiforme che indaga le differenze e confonde le distanze. Una superficie di circa 3.000mq, in via Angelo Mosso, angolo via Padova, divisi tra ristorante-pizzeria, bar-portierato di quartiere con terrazza, centro di formazione professionale, sala concerti, attrezzeria e piazza esterna.


Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *